ToscanaTv canale 18 sul digitale terrestre in Toscana

Fascismo: centrodestra Grosseto dice no mozione antifascista
TOSCANA - 14/02/2018 - Consigliere CasaPound strappa fogli.Velo(Pd),mostrano loro volto

Anche chi si dichiara apertamente fascista potrà avere dal Comune di Grosseto spazi pubblici per le proprie attività. Lo ha deciso la maggioranza di centrodestra in consiglio comunale a Grosseto che ieri ha respinto con 20 voti contrari, 2 astenuti (Passione per Grosseto e M5s), e 5 favorevoli, la mozione presentata da Lista Mascagni e Pd su 'Valori dell'antifascismo e della convivenza civile'. Tra l'altro, come riporta il Tirreno, si chiedeva al sindaco e alla giunta di concedere benefici economici e l'uso di spazi pubblici solo a chi dichiara esplicitamente di riconoscere i valori dell'antifascismo e condannare ogni forma di "discriminazione razziale, etnica, religiosa, omofoba e transfobica". La maggioranza e la giunta, con in testa il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, secondo il Tirreno, hanno applaudito. Il consigliere Gino Tornusciolo di Casapound, al termine del suo intervento, aveva anche strappato i fogli della mozione. "Il consiglio comunale, respingendo la mozione presentata dal Pd e dalla Lista Mascagni sui valori dell'antifascismo e della convivenza civile, ha assestato l'ennesimo schiaffone a quanti hanno combattuto per un paese realmente democratico, plurale e accogliente", commenta il sottosegretario Silvia Velo (Pd). "Le destre, che a Grosseto hanno in Comune rappresentanti anche di Casapound e di Forza Nuova, continuano a mostrare il loro volto truce e a riportare l'Italia indietro, agli anni del terrore. Cambia l'obiettivo, il 'nemico', ma il modo di agire è lo stesso", conclude Velo sull'atteggiamento tenuto da Tornusciolo.

I TELEGIORNALI


Guarda il TG LIS

da lunedi a sabato ore 18.50


Guarda il TG TOSCANA
13.45 - 19.00 - 20.30 - 00.50
Rivedi le ultime edizioni


Guarda il TG FLASH

11.00-12.00-15.00-16.00
17.00-18.00-21.30-22.30


I PROGRAMMI




DI INTERESSE