ToscanaTv canale 18 sul digitale terrestre in Toscana

Mano robotica si muove naturalmente grazie a magneti
TOSCANA - 07/12/2017 - Grazie all'utilizzo di magneti, le dita di una mano robotica si muovono in modo naturale. E' un esperimento dell'Istituto di Ricerca Sant'Anna di Pisa. Ma la ricerca non si ferma qui

Magneti in grado di far muovere le dita di una mano robotica con la stessa flessibilità di una mano vera? E' possibile grazie ad un esperimento dei ricercatori dell'Istituto di Biorobotica della Scuola Sant'Anna di Pisa. Eccellenza nel campo delle scienze tecnologiche. Grazie agli studi sul campo magnetico è stato possibile monitorare la contrazione dei muscoli di un arto amputato, riflesse sulle dita di mano artificiale creando quindi un movimento. Ma lo studio, finanziato dal Consiglio Europeo della Ricerca e pubblicato sulla rivista Scientific Reports, punta in alto. Il prossimo passo sarà rendere i magneti biocompatibili e impiantabili, sull'uomo. "Le protesi attuali della mano possono solo aprire e chiudere tutte le dita insieme" ha affermato Christian Cipriani, coordinatore del progetto Myki. "Il nostro obiettivo è far muovere le dita della protesi in modo indipendente, come quelle naturali, e restituire anche le percezioni sensoriali" ha concluso Cipriani. Per dimostrare che è possibile è stato utilizzato un avambraccio robotico dotato di muscoli artificiali fatti di fili di nylon, ai quali sono stati installati magneti. Al movimento muscolare corrisponde anche quello dei magneti e del loro campo magnetico. I sensori hanno poi fatto il resto, e cioè mandato l'impulso alle dita della mano robotica. Fino ad oggi è stato possibile monitorare la contrazione di 4 muscoli artificiale, ma l'obiettivo è quello di monitorarne ben 18, così da avere il pieno controllo del movimento della mano.

I TELEGIORNALI


Guarda il TG LIS

da lunedi a sabato ore 18.50


Guarda il TG TOSCANA
13.45 - 19.00 - 20.30 - 00.50
Rivedi le ultime edizioni


Guarda il TG FLASH

11.00-12.00-15.00-16.00
17.00-18.00-21.30-22.30


I PROGRAMMI




DI INTERESSE