ToscanaTv canale 18 sul digitale terrestre in Toscana

Fumata nera per la Fondazione Cariprato, Romagnoli lascia
TOSCANA - 21/04/2017 - Nessuno dei dieci candidati ha ottenuto i due terzi dei voti dell'assemblea che quindi dovrà essere nuovamente convocata. Per la presidente uscente è una bocciatura del proprio operato.

Niente di fatto per la Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. Come era nell'aria, nessuno dei 10 candidati al Consiglio d'indirizzo ha ottenuto i due terzi dei voti necessari per essere eletti da parte dell'assemblea dei soci che si è riunita ieri. Una fumata nera che di fatto segna una sonora bocciatura per la presidente uscente, Fabia Romagnoli, ricandidatasi assieme a tutti i membri elettivi del consiglio d'indirizzo e che ora, alla luce del risultato elettorale ha deciso di fare un passo indietro: "personalmente non sono più disponibile- afferma Romagnoli all'uscita dell'assemblea- non posso che prendere il voto come una bocciatura del mio operato anche se ritengo di aver sempre lavorato nell'interesse della Fondazione. Sono lontana da ogni corrente e questo evidentemente non è stato apprezzato". L'assemblea è stata molto partecipata rispetto al passato: 73 votanti. Nessuno dei candidati ha ottenuto il quorum posto a 49 voti, pari ai due terzi dell'assemblea. I più votati sono stati Giammarco Piacenti, Isabella Lapi Ballerini, Diana Toccafondi, Idalia Venco, Gennaro Berardono e Domenico Mazzone. Ricordiamo che Ballerini, Toccafondi e Venco sono candidature nuove che andavano ad aggiungersi ai 7 membri uscenti del consiglio d'indirizzo. È chiaro dunque che ciascuna corrente interna alla Fondazione ha votato i propri nomi e che quindi non è stato raggiunto alcun accordo tra le parti né i vertici uscenti hanno convinto gli indecisi a votare per loro nonostante un video su quanto fatto in questo triennio proiettato all'inizio dell'assemblea e nonostante l'invito a non disperdere il voto. Il risultato di oggi era nell'aria dopo quanto accaduto un paio di mesi fa quando l'assemblea dei soci ha bloccato l'ingresso di ben 9 nomi su 11, in buona parte vicini ai vertici attuali. È stato il segno evidente di un braccio di ferro tra correnti che ieri ha ripetuto lo stesso schema e che forse, all'epoca, non doveva essere ignorato. La fumata nera fa scattare la proroga degli attuali vertici fino a che non sarà votato un nuovo consiglio d'indirizzo dall'assemblea dei soci che dovrebbe essere convocata tra un paio di mesi. Nel frattempo possono arrivare altre candidature o altri attuai candidati ritirare la propria seguendo l'esempio della presidente Romagnoli. A fine mese l'attuale consiglio approverà il bilancio.

I TELEGIORNALI


Guarda il TG LIS

da lunedi a sabato ore 18.50


Guarda il TG TOSCANA
13.45 - 19.00 - 20.30 - 00.50
Rivedi le ultime edizioni


Guarda il TG FLASH

11.00-12.00-15.00-16.00
17.00-18.00-21.30-22.30


I PROGRAMMI




DI INTERESSE