ToscanaTv canale 18 sul digitale terrestre in Toscana

L'inferno di King, imprigionato da quasi due anni in una piccola gabbia
TOSCANA - 17/05/2018 - Il pastore del Caucaso era circondato da escrementi, denutrito e legato all'inferriata del cancello, vicino a un capannone gestito da cinesi a Poggio a Caiano. Dovrà essere operato agli occhi. Le immagini choc del cane in gabbia

"50 kg di cane imprigionati in una gabbia di 1,5 metri per 2: legato per il collo all’inferriata arrugginita del cancello". Questa la scena descritta dalle guardie eco zoofile dell’Oipa di Prato che sono intervenute a Poggio a Caiano per liberare un pastore del Caucaso di circa 5 anni, recluso da almeno un anno e mezzo in una vera e propria prigione, nascosta dall’erba alta, piena di escrementi. Le immagini diffuse dalla stessa associazione documentano questa nuova storia di violenza verso i nostri amici a quattro zampe. E' stato proprio King, così è stato ribattezzato dalle sue salvatrici, a chiedere aiuto abbaiando a una signora che passava nelle vicinanze a passeggio con il suo cane. La donna, rendendosi conto della situazione, ha scattato delle foto e ha fatto una segnalazione alle guardie dell’Oipa che sono intervenute subito. La gabbia era vicino ad un capannone di un cinese che non ha saputo dare alcuna informazione sul cane che a suo dire sarebbe già stato lì quando ha acquistato l'immobile. Denutrito e impaurito, King non ha fatto avvicinare nessuno. Per portarlo via è stato addormentato da un veterinario privato per indisponibilità di quello dell'Asl. Una volta al canile ha ritrovato la serenità. Il lieto fine è oscurato dalla patologia che ha colpito King agli occhi. Il cosiddetto rovesciamento della palpebra. Dovrà sottoporsi a un'operazione chirurgica. Non appena avrà recuperato le forze e la fiducia nelle persone.

I TELEGIORNALI


Guarda il TG LIS

da lunedi a sabato ore 18.50


Guarda il TG TOSCANA
13.45 - 19.00 - 20.30 - 00.50
Rivedi le ultime edizioni


Guarda il TG FLASH

11.00-12.00-15.00-16.00
17.00-18.00-21.30-22.30


I PROGRAMMI




DI INTERESSE