ToscanaTv canale 18 sul digitale terrestre in Toscana

Vaccini: le opposizioni non si pronunciano, per ora è solo un accordo PD
TOSCANA - 19/05/2017 - Tutti pro vaccini, i gruppi di opposizione aspettano di leggere il testo della legge

Se il 13 giugno in Consiglio regionale sarà il giorno della discussione (e si presuppone approvazione) della legge sui vaccini, le opposizioni non si sbilanciano sulle ultime novità. Perchè non hanno letto la nuova legge, frutto per ora solo di un accordo interno al PD. Che presumibilmente porterà nella riunione della commissione sanità a fine maggio il nuovo testo. Su quello le opposizioni inizieranno a discutere con la maggioranza, presentando i loro emendamenti. La discussione fin'ora all'interno del Consiglio non è stata particolarmente accesa. Fin'ora è stato, nelle commissioni, il momento dell'ascolto. E comunque nessuno dei gruppi consiliari ha mai espresso posizioni anti vaccino. Semmai anti obbligatorietà, ma tutti si sono sempre detti favorevoli ai vaccini, considerati, tutti, obbligatori e facoltativi, come una conquista. La legge Saccardi però era osteggiata da tutti. Dal movimento 5 stelle, che la considerava solo prescrittiva e che quindi vede in questa versione edulcorata delle migliorie interessanti, una base per un dialogo più costruttivo, afferma Andrea Quartini. Il movimento peraltro, non è nemmeno ostile a introdurre clausole di salvaguardia, come è per la legge ora in vigore. In generale sono per un maggiore coinvolgimento dei cittadini. paolo sarti di sì toscana a sinistra, medico come Quartini, distingue, nella questione, la strategia dalla scienza. Sono gli scienziati a dover dire cosa fare (in questo caso, vaccinarsi). Alla politica il compito di decidere come. E l'obbligatorietà è per sarti la strada più sbagliata, che radicalizza chi aveva dubbi. I corsi informativi alle Asl per i genitori contrari poi, è secondo sarti una strategia perdente che ricorda la rieducazione statale. Maggiore informazione e fatta meglio sarebbe invece secondo lui la strada da percorrere. Stefano Mugnai, anche lui pro vaccini, invoca la necessità di una legge nazionale e aspetta di leggere la nuova legge. Sicuramente, aggiunge, la legge Saccardi era, prima ancora che giusta o sbagliata, fatta male e difficilmente sostenibile da un punto di vista giuridico.

I TELEGIORNALI


Guarda il TG LIS

da lunedi a sabato ore 18.50


Guarda il TG TOSCANA
13.45 - 19.00 - 20.30 - 00.50
Rivedi le ultime edizioni


Guarda il TG FLASH

11.00-12.00-15.00-16.00
17.00-18.00-21.30-22.30


I PROGRAMMI




DI INTERESSE