ToscanaTv canale 18 sul digitale terrestre in Toscana

Il Risiko delle candidature: Silli in pista per il centrodestra, Riviello per Liberi e Uguali mentre
TOSCANA - 11/01/2018 - Il centrosinistra a sorpresa potrebbe riservare il posto nell'uninominale a un esponente o radicale o centrista. I nomi sul tavolo: Benedetto Della Vedova o Riccardo Mazzoni

Lo scacchiere delle candidature in vista delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo è in subbuglio. Le uniche certezze al momento, sono tre e riguardano la Camera dei deputati: Antonello Giacomelli del Pd, attuale sottosegretario allo sviluppo economico, in posizione sicura nel listino proporzionale, il consigliere comunale Giorgio Silli di Forza Italia al collegio uninominale di Prato e la presidente provinciale dell'Anpi, Angela Riviello che correrà per Liberi e Uguali (Grasso) sia all'uninominale che al proporzionale alle spalle dei big nazionali, rendendo così quasi certo il suo ingresso in parlamento. Per il resto è caos, soprattutto in casa Pd dove le ambizioni locali contrastano con le esigenze nazionali. In particolare il seggio pratese è tra quelli che potrebbero finire ai candidati delle liste collegate. Due i nomi che circolano in queste ore: il pratese Riccardo Mazzoni, senatore uscente che nel 2015 ha abbandonato Forza Italia per aderire al nuovo gruppo parlamentare formato da Denis Verdini, ora rappresentante dei centristi di Civica popolare; il sottosegretario Benedetto Della Vedova, della lista "+Europa" che raccoglie i Radicali Italiani e Forza Europa. Big a cui lanciano la sfida il segretario provinciale del Pd Gabriele Bosi e la presidente del Consiglio comunale Ilaria Santi che nelle ultime ore ha rafforzato le sue quotazioni rispetto al giovane collega. Il motivo potrebbe essere legato alla necessità di arginare l'emorragia di voti dell'ala sinistra del Pd che la candidatura della Riviello comporterebbe e che solo un personaggio non renziano garantirebbe. Da parte sua Santi non nega ma preferisce parlare di "profilo Santi" e di "profilo Bosi". Concetto volutamente confuso che sarà chiarito meglio sabato prossimo, 13 gennaio, al termine della direzione provinciale del partito, chiamata a individuare "l'identikit" del candidato ideale del Pd, ammesso e non concesso che Roma sia d'accordo. Il Movimento 5 Stelle affiderà la scelta del candidato alle parlamentarie che si svolgeranno a breve. I giochi per il seggio uninominale al Senato, invece, sono legati a dinamiche pistoiesi, territorio con cui Prato dividerà il collegio.

I TELEGIORNALI


Guarda il TG LIS

da lunedi a sabato ore 18.50


Guarda il TG TOSCANA
13.45 - 19.00 - 20.30 - 00.50
Rivedi le ultime edizioni


Guarda il TG FLASH

11.00-12.00-15.00-16.00
17.00-18.00-21.30-22.30


I PROGRAMMI




DI INTERESSE