ToscanaTv canale 18 sul digitale terrestre in Toscana

Atelier della moda composto da sole persone disabili: via alla raccolta fondi
TOSCANA - 14/11/2017 - Il progetto di Kepos e dell' associazione Claudio Ciai per produrre foulard,stole e parei. Da domani inizia la campagna di crowdfunding sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio.I lavori in vendita al Museo del Tessuto

I foulard della cooperativa Kepos diventeranno parte di una collezione destinata non solo al mondo della moda, ma anche a quello dell’arredamento. Parte domani 15 novembre la campagna di social crowdfunding per raccogliere 25 mila euro destinati a ampliare l’attività dell’ atelier e a creare una rete commerciale. Partners dell’impresa il Museo del Tessuto, la fondazione Claudio Ciai, che si occupa di vittime delle strada, e la Fondazione Cassa di risparmio di Firenze che ha sostenuto insieme a Imapact Hub Firenze la realizzazione materiale della raccolta di fondi. I ragazzi della Kepos, tra le tante attività, hanno anche quella della pittura, tre anni fa hanno iniziato una collaborazione con il Museo del Tessuto, ma ora gli obiettivi sono ancora più alti. “Tra i vari laboratori che proponiamo – spiega la presidente Tamara Michelini- quello dedicato ai foulard ha avuto un grosso successo. Da qui l’idea di potenziare l’ attività oltrepassando i nostri confini”. L’idea è quella di riuscire a vendere non solo a parenti, amici e sostenitori, ma di creare un vero e proprio marchio, Calimara, che possa essere commercializzato prima in Toscana e poi in tutta Italia. “Sosteniamo questo progetto – spiega Filippo Guarini direttore del Museo del Tessuto – consapevoli del valore sociale - artistico, che le stole hanno. Saranno in vendita anche nel nostro bookshop”. Comprando sulla piattaforma Ulue all’ indirizzo it.ulue.co/calimala-atelier/ un foulard (45 euro), una stola (75 euro) oppure un pareo (100euro) si potrà così finanziare l’intero progetto. “L’obiettivo ha spiega Chiara Balestri della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze – è di raggiungere i 25 mila euro entro il 18 dicembre. Arrivati alla metà dei fondi richiesti Cassa di Risparmio raddoppierà la cifra raccolta”. In pratica servono 12.500 euro, i pezzi a disposizione sono 250 e verranno anche realizzati con la collaborazione dell’associazione Claudio Ciai. “Il lavoro manuale- spiega il presidente Francesco Ciai – è fondamentale non solo dal punto di vista riabilitativo, ma anche per dare fiducia alle persone”. E lo testimoniano anche i diretti interessati. “Dipingere su una tela – spiega il portavoce degli stilisti – è stata una grande apertura verso il mondo”. Il Comune di Prato ha concesso il patrocinio.

I TELEGIORNALI


Guarda il TG LIS

da lunedi a sabato ore 18.50


Guarda il TG TOSCANA
13.45 - 19.00 - 20.30 - 00.50
Rivedi le ultime edizioni


Guarda il TG FLASH

11.00-12.00-15.00-16.00
17.00-18.00-21.30-22.30


I PROGRAMMI




DI INTERESSE